Massimo Baiocco

 

Diplomato in chitarra classica sotto la guida del M° Carlo Carfagna, partecipa a diverse masterclass con importanti docenti, tra i quali il M° Alirio Diaz e il M° Leo Brouwer.

Sin da giovanissimo intraprende l’attività artistica nella veste di compositore, chitarrista e cantante, fondando nel 1987 il trio di musica rock Destir (nel 2017 si riuniscono per partecipare al concertone del primo maggio in piazza San Giovanni a Roma). Nel 1991 lascia i Destir per formare una nuova band, il quartetto Frangar Non Flectar, con cui pubblica cinque dischi (Frangar Non Flectar, 1994; Parte di un’eco, BTT, 1996; Straluna, Sony Music, 1998; Tribe, Mescal, Columbia Sony Music, 2001;  Volume 4, 2007) e intraprende un’intensissima

attività concertistica in Italia e all’estero per oltre venti anni.

Si interessa di Teatro e Cinema, da cui diverse collaborazioni, tra cui quelle con il regista D. D'Ambrosi, V. Onorato, M. Pucitta, P. Thorwarth e E. Genazzini.

Parallelamente alla sua attività da rocker, si svolge quella dedicata alla musica classica e contemporanea. Nel 2005 con la violoncellista Daria Rossi Poisa forma il Duo Dynamis con cui pubblica i CD Sull’armonia di dieci corde Vol. I e II.

Nel 2011 fonda insieme al collega Damiano Mercuri, l’Orchestra Chitarristica Giovanile di Roma, vincitrice di diversi premi fra cui quello del concorso chitarristico internazionale “Città di Celano”.

Nel 2011 la Casa Editrice Carisch pubblica nella collana Signature Collection una sua composizione per chitarra sola dal titolo “Danza Minima.” Nel 2018 esce la pubblicazione “Sonmi Suite” (Ed. Sinfonica) per chitarra sola, a cui partecipano chitarristi di fama internazionale (Gabriele Curciotti, Marco Del Greco, Damiano Mercuri, Andrea Pace, Joseph Servino, Francesco Taranto). Sempre nel 2018 intraprende una nuova avventura concertistica insieme al trio chitarristico Ottorino Respighi, che si dedica soprattutto all’esecuzione e pubblicazione di composizioni contemporanee e originali scritte per il trio stesso.

Nel 2013 riunisce la passione per la musica classica, il rock e la letteratura con il progetto Tamurakafka (www.tamurakafka.com), con cui pubblica due dischi: Tamurakafka (2014) e Sonmi-451 (2021, Danze Moderne/Ed. Fonoarte).

Dal 2000 svolge attività didattica come insegnante di Chitarra Classica e Moderna presso diverse sedi. Dal 2020 è presidente dell’Accademia musicale “Bernardo Pasquini” di di Formello.